«Questo scritto, o mia Trinità Una, lo dedico a Te, come inno di lode suprema e di glorificazione massima che sulla terra posso darti, giacché cerco di far conoscere e amare Te, per Te, senza di me».

Queste parole conclusive dello scritto «Amare Te per Te» ci danno lo spunto per vivere la grande festa della Santissima Trinità in tutto il suo significato. E’ una festa di Cielo e di gioia perfetta. Questa celebrazione ci anticipa, senza barriere né misure, ciò che non si è mai visto né vissuto sulla terra.

 

 

Amore…!, ché io ho bisogno di Te senza di me…!; di Te in Te e per Te…!; poiché io sono stata creata soltanto per godere eternamente del fatto che Tu sia felice, del fatto che Tu sia contento, del fatto che Tu sia…! Sì, Amore, del fatto che Tu ti sia! […]

Sei così felice… tanto… tanto… tanto…!, che farai consistere il nostro gaudio essenzialissimo nel godere nel fatto che Tu sia tanto felice; […]

[…] Sei così perfetto e così glorioso, che, al contemplare Te, la nostra capacità rimarrà così rapita, ecceduta e sorpassata, che non potrà desiderare nulla, in modo essenzialissimo, all’infuori di gloriarsi nel fatto che Tu ti sia tanto felice e tanto contento in virtù di esserti Colui che ti sei; e tutte le anime avranno il loro primo e essenzialissimo contento nel godere, dimentiche di sé, di vedere Te tanto felice.

La tua gioia eterna di perfezione infinita le soggiogherà così trascendentemente, che ciò che non sia contemplare Te per Te, godendo nel fatto che Tu sia Dio, saranno secondi gaudi accidentali che esse possiederanno come conseguenza di quello. Il gaudio dei gaudi, che farà stare l’anima nell’Eternità nel centro del suo amore e in un atto di amore purissimo, sarà godere del fatto che Dio sia Dio, del fatto che Dio sia ciò che è da sé e in se stesso. […]

Per questo, Amore, ché ti aspetto…! Io sospiro nel desiderio di amarti eternamente nel mio centro d’amore…; in quel punto di purezza d’amore che Tu infondi nella mia anima…! Ché ho bisogno che il mio amore sia il più puro possibile, secondo la mia capacità, e di amarti dove più io ti ami, dove la mia purezza di amore sia più perfetta…! […]

Ho bisogno di godere nel fatto che Tu ti sia, e solo di questo, senza occuparmi di altro; e in ciò consiste il centro e la perfezione del mio amore. Io so che questa esigenza di amore puro che hai messo nella mia anima, la potrò soddisfare soltanto nel luogo dell’amore puro e perfetto: l’Eternità.

Amore, io non reclamo l’Eternità per essere felice; poiché anche se tutta la mia anima è creata per esserlo, c’è qualcosa che sorpassa quasi infinitamente questa urgenza, ed è quella di godere soltanto del fatto che Tu sia felice, del fatto che Tu ti sia, che Tu goda, che Tu ti ami, che Tu sia la Vita gloriosa in Trinità di Persone.

Che grande gioia che Tu ti sia così contento…!, che Tu ti sia così felice!, che Tu ti sia da te stesso, senza di me… Che gaudio, che, quando io ti ho offeso, o mio Increato, non ti abbia causato pena, non ti abbia tolto contento, non ti abbia tolto la tua gloria essenziale…!

Amore…!, che gaudioso giubilo che Tu ti sia tanto Essere, che ciò che non sei Tu, non ti toglie né aggiunge nulla…!; che Tu ti sia così immutabile nel tuo gaudio infinito, che nulla ti turbi, che nulla ti tocchi…; che io con tutta la mia imperfezione, davanti a Te, come se non fossi…

Amore…! che contentezza quella della mia anima del fatto che Tu sia così…! Che contentezza quella di poter godere eternamente la gioia di vederti così felice…! Che grande gioia che la tua gloria sia la stessa essenzialmente con l’amore delle tue creature che senza di esso! Che gaudio completo che, davanti alla tua incapacità di soffrire, per poterlo fare, ti sia dovuto incarnare!; e anche così hai sofferto nella tua umanità, ma la tua Divinità però è rimasta impassibile. […]

Così è Dio…! È di tale perfezione gloriosa, che eccedendo la nostra capacità di tutto ciò che possiamo appetire, ci farà avere la nostra glorificazione massima nel godere in ciò che Egli è.

Dimmi, che cosa ami e perché lo ami…? Di cosa ti occupi quando il tuo amore non è Dio…? Di amare perché ti corrispondono, che in fin dei conti è cercarti; di amare per godere tu, che è amore egoista; di godere nel bene dell’amato perché trovi un gaudio… Ma tu sai cos’è Dio, e in quale perfezione sarà, e quale gloria avrà in sé, che la gioia di vedere Lui tanto contento e tanto felice sarà la tua beatitudine eterna…?

Cosa sarà Dio, anima creata dall’Infinito, quando è capace di saziare infinitamente tutta l’esigenza d’amore e di felicità che tu senti…! […]

Amore, io ho bisogno, per esigenza di essere stata creata per godere di Te, di essere felice… Io ho nella mia anima impressa la necessità di possederti e di goderti, quella di conoscerti e di esprimerti, quella di amarti e di essere amata con la mia partecipazione di Te… Io grido supplicante in urgenze di vivere soltanto per te, di rapirti e di afferrarti per me, di godere nel fatto che Tu sia Tu per goderne io! […]

Ma, anche se la necessità di godere per il fatto di esserti Tu Colui che ti sei mi fa vivere morendo, so che aumentare questo grado d’amore soltanto qui sulla terra posso conseguirlo. Giacché per ogni secondo che vivo in questo stato di amore in cui l’Amore mi tiene, io ottengo un aumento d’amore per me e per tutti i membri della Chiesa sino alla fine dei tempi; e vivendo così, posso conseguire che aumenti l’amore puro di ogni anima, mediante il quale e per tutta l’Eternità, esse godranno soltanto del fatto che Dio sia Dio.

E davanti a questo programma che si presenta alla mia vista della mia glorificazione di Dio e della mia maternità spirituale, che cosa è più perfetto per me, desiderare il cielo o la terra…? «Compiere la tua volontà, Dio mio, è il mio diletto, e i tuoi decreti sono in mezzo al mio cuore!» (Sal 39,9) […]

Questo scritto, o mia Trinità Una, lo dedico a Te, come inno di lode suprema e di glorificazione massima che sulla terra posso darti, giacché cerco di fare conoscere ed amare Te, per Te, senza di me.

Madre Trinidad de la Santa Madre Iglesia

Frammento del tema: «AMARE TE PER TE» (Libro «La Chiesa e il suo Mistero» )

Nota.- Per scaricare il tema completo clicca qui.