azulejo_idiomas«Ti benedico, o Padre, Signore del cielo e della terra, perché hai tenuto nascoste queste cose ai sapienti e agli intelligenti e le hai rivelate ai piccoli».

Q uanto palesemente si fanno realtà queste parole di Gesù in Madre Trinidad! Lei, la «Piccolapazzerella di Gesù», essendo piccola e semplice seppe rubare il cuore di Dio a tal punto che, seduta sulle ginocchia del Padre, le furono comunicati i più intimi segreti della sua vita trinitaria e del suo operare verso fuori. Misteri che, essendo Chiesa, Dio le ha fatto assaporare, spingendola con forza a comunicarli a tutti gli uomini di cuore semplice e anima aperta che vogliano ascoltarla.

ecuador-1Fu questo che spinse Madre Trinidad, già diciotto anni fa, ad organizzare il primo viaggio in Ecuador, su richiesta di un Vescovo. Quella piccola nazione, privilegiata agli occhi di Dio, sarebbe stata la prima di tutto il grande continente americano a ricevere il messaggio de l’«Eco della Chiesa». La Diocesi di Loja nel sud dell’Ecuador, spalancò le sue porte a L’Opera della Chiesa per mezzo del suo Pastore affinché, in quel primo viaggio, sacerdoti e religiosefossero fortificati nella loro fede.

096A quel viaggio ne sono succeduti molti, davanti alla risposta di quella gente semplice e aperta in cui si realizzava nuovamente che sono i piccoli quelli che ricevono Dio. Numerosi gruppi di sacerdoti, religiose, adulti, giovani… nel corso di questi anni, nelle varie attività realizzate – ritiri, convivenze o incontri – hanno potuto scoprire la bellezza della Chiesa, approfondirne i dogmi e provare la gioia di sentirsi profondamente figli di Dio con tutte le sue conseguenze, con il desiderio di corrispondere ai suoi immensi doni, vivendo in semplicità e profondità la vita cristiana.

dsc_0053Molto presto si sono visti i frutti di quella meravigliosa semina e hanno cominciato a sorgere vocazioni al sacerdozio e alla vita consacrata in molti giovani, ragazzi e ragazze, che, davanti alla scoperta della «perla preziosa» e rapiti dalla bellezza attraente della verginità, hanno lasciato tutto, la famiglia, la casa, la terra … tutto ciò che possedevano, per seguire il Signore con coraggio e generosità e con l’unico desiderio di aiutare la Chiesa, offrendosi a Dio per lei, uniti a Madre Trinidad.

votosPochi anni dopo sarebbe stata celebrata nella cattedrale di Loja la prima cerimonia per i Voti Temporali di alcuni di quei giovani, davanti allo sguardo pieno di aspettativa di un gran numero di fedeli che affollavano il tempio e all’emozione ed alla gratitudine dei loro genitori, che hanno visto compensata abbondantemente la loro generosità con la predilezione di Dio verso uno dei loro figli, chiamandolo solo per Lui.

La stessa cattedrale di Loja sarebbe stata, qualche tempo dopo, lo scenario della prima ordinazione sacerdotale di un giovane ecuadoriano. A poco a poco, in questo modo semplice, si realizzava la petizione della Madre Trinidad al Signore: «sacerdoti, vergini e anime. Gloria per Dio!» .

                       dsc05965     dscn6593

Allo stato attuale, L’Opera della Chiesa conta su un nutrito gruppo di membri in Ecuador, sacerdoti ed intere famiglie, che vogliono vivere profondamente la loro fede e manifestarla per mezzo della vita e della parola, accompagnando il loro lavoro apostolico con molto entusiasmo. dsc01145

Maria, sotto l’invocazione di Nuestra Señora Reina del Cisne, propria di quella terra, ha accompagnato in ogni momento i lavori apostolici de L’Opera della Chiesa proteggendo con il suo manto molte delle attività che hanno avuto luogo ai piedi del suo bellissimo santuario, incastonato nella cordigliera delle Andetra il Cielo e la terra, e ottenendo, come mediatrice di tutte le grazie, grandi frutti di anime per Dio.

img_8815A Lei affidiamo la perseveranza di tanti membri che stanno consegnando la loro vita accanto alla Madre Trinidad per aiutare la Chiesa. E noi Le chiediamo che continui a benedire il lavoro apostolico de L’Opera della Chiesa, con l’unico desiderio di cercare solo e sempre la gloria di Dio.