“Nella casa del Padre mio vi sono molti posti […]. Io vado a prepararvi un posto; quando sarò andato e vi avrò preparato un posto, ritornerò e vi prenderò con me, perché siate anche voi dove sono Io”.

Dolce promessa di Gesù, piena di speranza, gioiosa… che costituisce il nostro orizzonte e la nostra meta. Con Lui nell’Eternità già abbiamo accesso al Seno del Padre. E per sempre! Senza paura di perderlo, con la gioia delle promesse adempiute.

Già “qualcosa” di tuo e di mio appartiene alla Gloria di Dio e all’Eternità, e come una calamita ci attrae irresistibilmente verso la pienezza della nostra esistenza: Con Dio per sempre! Che pace! Che gioia! Che sollievo!

 

 

        Eternità, Eternità…! Dove non ci saranno più né attese né torture di morte, dove il giorno sarà eterno e senza fine, nella compagnia intima e familiare di nostro Padre Dio… (14-1-67)

         Un giorno andremo all’Eternità per sempre… Che dolce speranza! Per sempre… a faccia a faccia con Dio nella pienezza dell’amore puro! Sogno di amore, in traboccamento di conquista…! (8-1-75)

         L’eternità, per l’anima che ama e cerca veramente Dio, è la sazietà del suo amore in possesso completo del suo Amato.
(11-5-61)

        Quando apparirà Dio nella sua luce infinita e ti dirà: «Chiesa, vieni a me», allora, come colui che si sveglia da un duro incubo, potrai dire: «Sono nell’eternità e questo è per sempre!». (14-1-67)

        Amore, nel giorno beato e felice dell’eterno albeggiare nella luce gloriosa, che intimo abbraccio ci daremo! (28-6-61)

        Se l’incontro con Dio nell’esilio riempie l’anima fino al midollo dell’essere, cosa sarà il totale e definitivo incontro, nella luce eterna del chiaro
giorno? (24-7-70)

         Quando finirà la notte e albeggerà il giorno eterno, allora potremo dire: «Non sogniamo, siamo nell’eternità!». (14-1-67)

         L’eternità è il felice incontro con le divine Persone nella loro comunicazione trinitaria. (31-1-67)

         Nell’eternità, per vivere di Dio siamo fuori del tempo, viviamo in un altro modo distinto e distante da qui, nell’eterno albeggiare del Sole senza ombre, nel Principio senza principio. In… Dio per sempre, per sempre! (17-4-67)

         L’eternità è il giorno interminabile di preghiera saporosa vissuta nella compagnia della Famiglia Divina in piena luce.
(31-1-67)

Pensieri di Madre Trinidad de la Santa Madre Iglesia,

tratti dal libro “Frutti di preghiera”