I giorni e le notti, con il loro vertiginoso susseguirsi, non sono altro che la lunga notte della vita. Una notte che dipana le sue ore tra sogni e incubi nella ricerca affannosa del Giorno senza fine dell’Eternità.

Questi brevi pensieri della Madre Trinidad sono, per l’anima che li assapora, come l’aurora vigorosa che annuncia questo grande Giorno senza notte nel quale, se siamo fedeli, saremo anche noi “Con Dio per Sempre!”.

 

          Un giorno andremo all’Eternità per sempre… Che dolce speranza! Per sempre… a faccia a faccia con Dio nella pienezza dell’amore puro! Sogno di amore, in traboccamento di conquista…! (8-1-75)

          Quando apparirà Dio nella sua luce infinita e ti dirà: «Chiesa, vieni a me», allora, come colui che si sveglia da un duro incubo, potrai dire: «Sono nell’eternità e questo è per sempre!». (14-1-67)

          Se l’incontro con Dio nell’esilio riempie l’anima fino al midollo dell’essere, cosa sarà il totale e definitivo incontro, nella luce eterna del chiaro giorno? (24-7-70)

          Quando finirà la notte e albeggerà il giorno eterno, allora potremo dire: «Non sogniamo, siamo nell’eternità!». (14-1-67)

          Arriverà un giorno in cui non ci sarà più notte, nel quale l’«Imprincipio» adempirà il tuo fine, e questo sarà il giorno dell’eternità. (14-1-67)

          Nell’eternità, per vivere di Dio siamo fuori del tempo, viviamo in un altro modo distinto e distante da qui, nell’eterno albeggiare del Sole senza ombre, nel Principio senza principio. In… Dio per sempre, per sempre! (17-4-67)

          Si compì il tempo! È giunta la fine…! Dio sempre a guardarmi e sempre guardato da me nella luce: questa è l’eternità… (14-1-67)

          L’eternità è il giorno interminabile di preghiera saporosa vissuta nella compagnia della Famiglia Divina in piena luce. (31-1-67)

 
Madre Trinidad de la Santa Madre Iglesia