Che venga al seno della mia Madre Chiesa chi vuole sapere di divinità; chi ha bisogno di immergersi nel segreto dell’anima di Cristo, chi cerca di assaporare mia Madre Immacolata… Chiunque desideri e voglia vivere, che venga, che venga! poiché nel seno della Chiesa Madre, anfora preziosa e ricolma di divinità, si racchiude tutto il segreto nascosto prima di tutti i secoli, per essere comunicato ai Principati e alle Potestà, secondo la multiforme sapienza di Dio. […]

IglesiaSe tu sapessi, figlio amato, il grande mistero che la Divinità ti comunica il giorno in cui, per mezzo della Chiesa, divieni figlio di Dio ed erede della sua gloria…! La Trinità eterna, nella sua ver-ginità occulta e misteriosa, si effonde verso di te, in modo che le tre divine Persone, dimorando nel tuo intimo, sono l’Eterno Vivente nella tua anima piccolina di cristiano. […]

Su, figlio di Dio, tu che sei stato unto dalla Divinità il giorno del tuo battesimo, tu che hai su di te l’unzione sacra e sei tempio e dimora dell’Altissimo, vivi il grande mistero che in te si opera, corrispondi alla Trinità con il tuo amore, giacché il giorno della tua unzione tanto incoscientemente lo hai ricevuto. Rispondi oggi al dono del battesimo che cadde su di te quando non avevi libertà di rispondere.[…]

È la Chiesa che, con cuore di Madre, ti ha introdotto a partecipare nel segreto fondo, nel midollo profondo di tuo Padre Dio. Chiama Dio: Padre! e così, vivi ciò che sei. Ma vivi ciò che chiami, sii buon figlio di tuo Padre Dio, sii riconoscente del gran beneficio della tua filiazione divina, approfitta dei tesori che nel seno della Chiesa Madre sono racchiusi.

Non dimenticare mai, cristiano, chiunque tu sia, che non c’è vocazione come la tua vocazione, non c’è chiamata come la tua, non c’è predilezione così grande come quella che l’Eterno ebbe con te il giorno in cui, per mezzo della tua Chiesa Cattolica, Apostolica e Romana, ti fece figlio suo e ti incorporò nel grande mistero del Cristo Totale.[…]

Tutti i doni che il Signore effonderà durante tutta la tua vita sulla tua anima sono secondari, sono conseguenza di questo ed in relazione ad esso. È questo che ti ha reso figlio dell’Infinito, che ti ha inserito nel piano divino; giacché, disinserito per il peccato originale, non potevi entrare nella regione dei figli di Dio.

Maria, la tua nuova Madre, la Eva salvatrice, è il mezzo che Dio si è scelto per darsi alla tua anima, per Cristo, con cuore di Madre.Virgen_jitana_blog

Tutto è regalo per il figlio di Dio! La stessa Chiesa, Cristo e Maria sono regali che l’Amore Infinito ha dato alla tua anima affinché, per mez-zo loro, tu potessi entrare a partecipare al festino infinito e gaudioso di tuo Padre Dio. […]

Sei cristiano, hai il tuo sacerdozio mistico, sei unto della divinità, sei passato a partecipare della Famiglia Divina; ma pure aspetta te una legione di prigionieri da portare dietro di te alle regioni dell’Amore. Non credere di andare da solo al festino divino della Famiglia Eterna. Il sacerdote, ad imitazione del Sommo ed Eterno Sacerdote, deve andare accompagnato dalla legione di anime che, per il suo sacerdozio mistico o ufficiale, il Signore gli affidò.

Sei membro del Corpo Mistico di Cristo; non vivere solo, perché Dio ti ha creato per vivere in famiglia. Tutti i fedeli formano la grande comunità dei figli di Dio, che uniti lavoreranno nella Vigna del Signore per far partecipare tutte le anime possibili di quella stessa vita divina che essi hanno mediante il grande sacramento del battesimo.

Figlio amato, non so se sei sacerdote ufficiale o hai solo il tuo sacerdozio mistico. Qualunque sia il tuo sacerdozio, vivilo con la responsabilità che esso comporta.

Poiché se, oltre ad essere stato battezzato, sei stato scelto, predestinato ed unto nuovamente con l’unzione della divinità per divenire sacerdote ufficiale dentro il Corpo Mistico della Chiesa, che cosa è il tuo sacerdozio…? quale la tua missione…? come devi metterti davanti alla Santità Infinita a ricevere la sua unzione sacra, a partecipare della sua vita divina, a raccogliere il suo messaggio eterno per comunicarlo a tutte quelle anime che, pur essendo sacerdoti per il battesimo, non vivono né sanno il loro sacerdozio, perché tu non glielo insegni, né li fai partecipare, in corrispondenza reciproca al Signore, della grandezza della loro unzione sacerdotale…?

Come ti potrai chiamare padre, se non dai vita…? E come potrai dare vita, se non vivi il tuo sacerdozio, che è stare “tra il vestibolo e l’altare”, a ricevere la vita divina con il Sommo ed Eterno Sacerdote e a comunicarla alla grande Famiglia dei cristiani? […]

IMG_1422Lavora affinché i cristiani vivano il loro cristianesimo in abbondanza, nell’incorporazione felicissima al Corpo Mistico, dove tutti i credenti si comunicano i beni del loro Padre Dio per la santificazione, il perdono, il recupero e la santità di tutti i membri della comunità cristiana.

Cerca anime che entrino in questa grande Famiglia, affinché, con tutte le anime del mondo, con tutte le creature create capaci di vivere di Dio, si faccia un solo Gregge ed un solo Pastore, con il loro ingresso nella grande comunità dei credenti.

Vengano…! Vengano alla mia Chiesa mia coloro che vogliono riempirsi di divinità! Che vengano alla mia Chiesa santa tutti coloro che hanno bisogno di vivere dell’Infinito…! poiché a questa santa Madre scoppia il seno in amore materno ed in espressione di divinità.

Che vengano…! poiché colui che rifiuta questi tesori che la Madre Chiesa gli offre e che nel suo seno si racchiudono, si espone a perdere per sempre la felicità, la gioia, la santità e l’amore che la Famiglia Divina, per mezzo della Chiesa, volle comunicargli.

Vedete se c’è una madre che possa dare tale vita ai suoi figli, che già soltanto nel giorno del loro battesimo -che è la loro nascita a questa fa-miglia cristiana- dia loro tale vita da renderli figli di Dio e da riempire le loro anime di divinità…!

Vedete se c’è una madre come la mia Madre Chiesa, che soltanto col darci il suo nome, ci fa vivere dell’Infinito…!

Vedete se c’è una madre che, semplicemente per essere madre nostra, ci renda figli di Dio…!

Questo è il segreto che la Chiesa santa ha nel suo seno: rendere dèi e figli dell’Altissimo tutti coloro sui quali, con diritto di Madre, fa ricadere l’unzione sacra della divinità…!

 

13-9-1963

 
Madre Trinidad de la Santa Madre Iglesia
 
Frammento del tema: “Figlio di Dio” , dal libro “La Chiesa e il suo mistero”.

Nota.- Per scaricare il tema completo clicca qui.