L’uomo aveva detto “no” al Creatore, non aveva soluzione… mi farò un uomo che essendo vero Dio mi dica “Sì” in nome di tutta l’umanità.
Il Padre dice al Verbo: “Tu sarai l’Uomo”.
Si è realizzato “l’impossibile”… Dio potrà guardare compiaciuto questa umanità perché il suo unico Figlio gli risponde, come Capo, per tutta essa…

Affacciati al mistero dell’Incarnazione guidato da chi è entrato in profondità: la Madre Trinidad.

 

 

Colui che vive dello Spirito Santo è portato a Maria, ed Ella gli mostra nel suo seno il segreto dell’Incarnazione, dove il Padre dice all’uomo la sua vita, per mezzo del suo Figlio, nella verginità materna della Signora. (22-12-74)

Quando Dio ha voluto dirmi il suo gaudio infinito, il Verbo si è fatto carne e, tramite Maria, me lo ha detto nella mia Chiesa santa con cuore di Padre ed amore di Spirito Santo.
(25-9-63)

Com’è grande che Dio, che per la sua capacità infinita non può essere altro che Dio, si faccia uomo…! E com’è grande che l’uomo divenga Dio! Mistero incomprensibile di amore infinito! (7-3-67)

Giorno dell’Incarnazione…! Giorno eminentemente sacerdotale, di ringraziamento e di annientamento, perché Dio ha fatto ciò che è inimmaginabile e incomprensibile per la mente umana per amore a se stesso e per amore agli uomini. Mistero di tenerezza indicibile e di splendore infinito, di semplicità rabbrividente e di maestà sovrana!, davanti al quale c’è soltanto da adorare tremando di amore e di rispetto. Giorno dell’Incarnazione: Dio è Uomo e l’Uomo è Dio! (4-4-75)

Il Verbo Incarnato abbraccia, nella realtà delle sue due nature, l’eternità e il tempo, la Divinità e l’umanità, la creatura ed il Creatore, in una unione tanto perfetta che, essendo Egli in sé il Cielo e la terra, non ha altra persona se non la divina. (15-10-74)

Cristo è così sommamente meraviglioso, da essere Egli stesso l’Unzione e l’Unto; l’Unzione in quanto Dio, e l’Unto in quanto uomo, tenendo tutto realizzato in sé dalla pienezza esuberante e trascendente dell’Incarnazione. (15-10-74)

Nel mistero dell’Incarnazione sono ricapitolati tutti i misteri della vita di Cristo, perché racchiude in sé la donazione di Dio all’uomo e l’inserzione dell’uomo in Dio; essendo manifestata e consumata questa donazione mediante la vita, la morte e la risurrezione di Cristo, secondo la volontà del Padre, sotto l’impulso e l’amore dello Spirito Santo. (12-1-67)

L’Incarnazione è l’atto amoroso di Dio, pieno di compassione e di misericordia infinite, che si effonde sull’uomo nel seno della Vergine con volontà redentrice. (27-3-62)

Grazie, Signore, perché ti sei fatto Uomo e, per questo, sei capace di soffrire, di morire, di risuscitare e, perfino, di rimanere durante tutti i tempi nell’Eucaristia, prolungando tutto il mistero della donazione del tuo amore nella Chiesa per mezzo del sacerdozio. (4-4-75)

 

Madre Trinidad de la Santa Madre Iglesia