­
“È necessario porre la teologia alla portata di tutti i figli di Dio, dandola loro riscaldata nell’amore, affinché vivano in intimità con la Famiglia Divina”

Pubblicazioni periodiche

506, 2020

LE COLONNE DELLA CHIESA

virgen

« Non c’è timore che la Chiesa sbagli!; Dio parla attraverso di essa...

Non c’è timore che la Chiesa affondi!; Dio la sostiene sulle acque del diluvio universale...

Non c’è timore, poiché Dio è la forza e il baluardo dove si appoggia...! »

2205, 2020

IL VOLTO DELLA CHIESA

virgen

« Oh, Chiesa mia!, tutta bella, adorna della stessa Divinità che ti penetra, ti satura, ti nobilita, innalzandoti con tale fecondità, che tu, Chiesa mia, sei lo stesso Verbo Incarnato che prorompendo in Parola e ardendo nello Spirito Santo esce dal seno del Padre. Questo è il tuo Capo regale, Chiesa mia!

Come sei bella con la bellezza dello stesso Dio altissimo e santissimo! Ecco ti si effonde tutta la divinità del tuo Sposo per tutte le tue membra vive...!

Chiesa mia, tu sei Madre con lo stesso cuore del Padre. L’unica Colomba bianca che racchiude nel suo seno tutta l’adorabile Trinità. »

1105, 2020

LA VOLONTÀ DI DIO

NUBES CABECERA

LA VOLONTÀ DI DIO Dio ci ha creati solo ed esclusivamente perché viviamo della sua vita, solo ed esclusivamente per questo. Il nostro fine soltanto è Dio. Egli è il centro che deve riempire la nostra eternità per sempre, o il nostro sempre con la sua Eternità.

405, 2020

MARIA NEI PIANI Dl DIO

virgen

« La grandezza di Maria viene a Lei dalla sua Maternità divina; ed essendo Madre di Cristo, che è il Capo del Corpo Mistico, lo è anche di tutte e di ciascuna delle sue membra.»

2604, 2020

ALI D’AQUILA

virgen

«Anima amata, munisciti di ali d’aquila, dilata le caverne del tuo cuore, cammina per la via dell’amore, della fede, della speranza, apri i tuoi occhi alla verità, per essere capace di stendere le tue ali e di introdurti nella felicità beata del gaudio di Dio!»

1904, 2020

INSERISCITI NELLA CREAZIONE DELLA TUA ANIMA

virgen

«Nel creare te, chiunque tu sia, le tre divine Persone, congiuntamente, si effusero, compiacendosi in uno sguardo di creazione, per crearti «a loro immagine e somiglianza» Per questo ogni anima ha la sua fisionomia speciale, la sua bellezza particolare e il suo nome unico che Dio le mise il giorno in cui la creò, come si addiceva alla sua fisionomia nella creazione»

1104, 2020

SIA BENVENUTO L’UOMO AL SENO DEL PADRE!

virgen

«Che sabato di così glorioso trionfo!, nel quale l’anima dell’Unigenito di Dio, che allo stesso tempo è il Figlio dell’Uomo, apre per il frutto della sua Redenzione i portoni sontuosi della eternità, chiusi fin dal Paradiso terrestre a causa del peccato di ribellione dei nostri Progenitori; e si alzano gli antichi battenti davanti al passo impetuoso di irresistibile potenza dell’anima dell’Unigenito di Dio immolato, in trionfo di gloria»

804, 2020

«O GERUSALEMME…! GERUSALEMME AMATA!»

virgen

Giovedì Santo... Giorno d’amore e dolore...! O anima di Gesù, addolorata nel più fondo, intimo e profondo..., lì dove sono i tuoi figli...! Anima di Cristo incompresa, lacerata dalla spada più acuta: l’ingratitudine...! «O Gerusalemme, Gerusalemme...! Come ho voluto darti riparo come la gallina ripara i suoi pulcini, e tu non hai voluto...!»

2803, 2020

«Gesù alle falde del monte»

virgen

«E ho visto che Dio piangeva…! e che sul suo volto aveva un penare così dolente, che il suo essere si commuoveva per i peccati del mondo!; e che di pena moriva, benché non fosse il momento, di andarsene da questa vita».

703, 2020

«LA PREGHIERA È ONNIPOTENTE»

felicitacion_blog_2016_sp

Quale sorgente di grazie, di doni, di frutti e di ricchezze tiene il Padre contenuta nel vulcano del suo seno, attendendo la nostra preghiera semplice, calda e familiare, per effondersi in frutti di vita eterna! Com’è grande, com’è onnipotente, com’è potente un uomo orante ai piedi del Tabernacolo! Tanto che, davanti a lui, il Cielo si apre per riversarsi sull'umanità.

2612, 2019

“Mistero di inedita tenerezza”

felicitacion_blog_2016_sp

Oh mistero...! Mistero di sorprendente tenerezza...!: Dio è ormai Uomo tra braccia di Madre...! E la Madre è Vergine con la Verginità Infinita Incarnata tra le sue braccia, che chiama Madre la sua Vergine, poiché la Vergine è sua Madre...! Mistero di Natale, contemplato dagli Angeli che, davanti alla loro impossibilità di piangere d’amore e d’annientamento, prorompono in un cantico al Dio fattosi Bambino per amore come manifestazione splendente della misericordia infinita in effusione di tenerezza e compassione sull’uomo caduto!: «Gloria a Dio nell’alto dei cieli e pace in terra agli uomini che Egli ama».

1804, 2019

Nuovo opuscolo: “O Gerusalemme…! Gerusalemme amata!” “Il Solo”

virgen

Un nuovo opuscolo, che contiene due scritti meravigliosi della nostra Madre per entrare nella sofferenza di Gesù, con la stessa Madre, questa notte e il giorno di domani.

701, 2019

Il grande mistero dell’Incarnazione

virgen

«L’umanità di Cristo è la Sposa del Verbo, la compiacenza e la ricreazione delle tre divine Persone; creazione nuova, nella quale e per la quale, lo stesso Dio altissimo, facendosi Uomo e perdonando la colpa che l’uomo aveva com-messo contro l’Infinita Santità, può manifestarci i misteri reconditi del suo adorabile essere, in canzone di amore».

1112, 2018

Avvento di Maria

virgen

«Avvento di Maria...! La Signora sente fremere nelle sue viscere il Figlio della sua verginea maternità. È lo stesso Verbo della Vita a cui Lei sta dando la sua carne e il suo sangue, mediante i quali si sta formando quel corpo perfettissimo dell’Unigenito del Padre, Incarnato».

2609, 2018

Vivere

NSV_result

«Tu che senti necessità di vivere, che vai cercando i piaceri, la felicità che solo in Dio si trova, vivi di speranza nelle verità che la fede ti presenta, e vedrai che si andrà accendendo nel tuo essere un amore che ti farà vivere una vita che né la morte naturale né il tempo potranno toglierti»

803, 2018

Il Solo

cristo

«II Solo... Solitudine che noi non potremo mai penetrare nella tua capacità come infinita...

O Gesù!, riflesso di questa solitudine terribile sono stati i momenti sanguinanti della tua passione dolorosa, nei quali tutta la tua umanità manifestava l’abbandono della tua anima, non solamente nella tua dolorosa tragedia interna, ma pure nella tua Via crucis solitaria di abbandono umano».

Uso de cookies

Este sitio web utiliza cookies para que usted tenga la mejor experiencia de usuario. Si continúa navegando está dando su consentimiento para la aceptación de las mencionadas cookies y la aceptación de nuestra política de cookies

ACEPTAR
Aviso de cookies